Mettiamo Radici

“Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi tu vinci” – Mahatma Gandhi

Archivi delle etichette: Napoli

Foglie

Prodi peacekeeper per l’Onu in Africa. Troppo facile, con il curriculum accumulato negli ultimi due anni di Unione. Facile anche la battuta.

Giuseppe D’Avanzo racconta del rischio che il potere giudiziario diventi asservito al Governo, con una modifica semplice (forse troppo) del Codice di Procedura Penale.

“L’Italia ha un’economia solida”. Lo dice Silvio. Sorridiamo.

Fassino sarebbe in mezzo anche alle storie abruzzesi. Sembra che tirarlo in ballo stia diventando sport nazionale. Rimango convinto che per non attrirare sospetti, la cosa migliore è lasciare che di banche si occupino i banchieri, di sanità i medici, e così via.

Fede (Emilio) contro Saviano. Bene, ma mi rimane il dubbio: Emilio sa cos’è un sillogismo?

«L’udienza è rinviata per dare sufficiente tempo alla controparti di riconciliarsi».  Causa di divorzio. Lui 50. Lei 8. Anni. Ma ‘sta notizia è vera?

Tra gli ultras napoletani che si son così bene comportati a Roma c’erano infiltrati camorristi. Ma no! Non ditemelo! E magari erano, per la gran parte, gli stessi infiltrati tra la gente che manifestava per le strade contro le discariche! Una scoperta sensazionale!

Il PD torna a lottare. Secondo me, non aveva mai smesso. Opinione mia, naturalmente.

Le sette domande di LaVoce.info su Alitalia. La mia preferita è la 7, anche se non è una domanda.

Gianni Alemanno (Sindaco di Roma, incidentalmente Capitale d’Italia) ha piantato il fascio littorio. Sulla tomba della Commissione Amato.

Dall’America si ragiona sull’opportunità o meno di far ricorso all’energia nucleare. E se non sarebbe stato meglio utilizzare i 100 miliardi di dollari spesi per la campagna d’Iraq nello sviluppo di fonti di energia pulita, per eliminare la dipendenza dal petrolio.

Annunci

Emergenza rifiuti finita. E l’emergenza democratica?

In un post di qualche giorno fa ho copincollato un lancio d’agenzia sull’emergenza rifiuti tuttora in atto in Campania. Dalle parole passiamo alle immagini in movimento. Sinceramente son rimasto molto male, nel vederle. Ma non mi sono stupito per niente.

Berlusconi: emergenza rifiuti terminata

 

(ANSA) – NAPOLI, 18 LUG – Cassonetti e cumuli di rifiuti in fiamme a Napoli e in alcuni centri dell’hinterland. In particolare i vigili del fuoco sono dovuti intervenire per domare piccoli roghi appiccati nel centro del capoluogo partenopeo, a via Medina e via Foria, e nella periferia di Pianura e nel comune di Casalnuovo dove le fiamme per i cumuli di rifiuti bruciati erano piu’ estese.

mmmhh…

A chi devo credere?

Il lupo perde il pelo…

…con tutto quel che ne segue.

Sono passati quasi due mesi dalla scoppola elettorale, che devo aver somatizzato in una clamorosa mononucleosi. In tutto questo periodo, che paiono passati 2 anni, sono successe tantissime cose. Per la verità, non ne sono successe altre, anche.

Il nuovo Governo si è insediato ed ha iniziato a legiferare (poco) e parlare (tanto).

La quantità di dichiarazioni fatte dagli esponenti governativi sono state nell’ordine delle decine di volte quelle effettivamente scritte nei provvedimenti del governo.

Vediamo un po’:

  • Il Governo intende ritornare al Nucleare!” Bene, ma come? Nucleare di nuova generazione (Quarta)? Nucleare di terza generazione? Con che soldi? La volontà popolare quando vale? Il Referendum non vale più? Notizia Scomparsa.
  • Reato di immigrazione clandestina!” Bene, ma come? I processi li celebriamo tutti insieme in una volta? Perchè se no, sapete, ci vorranno anni per coprire tutta la mole di lavoro da fare, soprattutto con il livello di efficienza della Giustizia Italiana. 600000 clandestini in Italia. Da prendere e processare tutti. In tutti e 3 i gradi di appello. SE ci va bene ci teniamo tutta ‘sta gente, a spese dello Stato, naturalmente, in Italia per 3 anni e passa ciascuno. Praticamente ingestibile e irrealizzabile. Norma inapplicabile. Notizia scomparsa.
  • “SCHH!! Non ditelo a nessuno! Rete4 non le lascia mica le frequenze! Ci pensiamo noi!” Meno male che san Tonino si è accorto, ha piantato la grana, ed è cresciuta la prima caduta del governo su un emendamento inutile (Caccia e pesca), denotando la voglia di partecipare ai lavori parlamentari di circa 100 disonorevoli del PdL. Norma inutile (allo Stato). Norma utile (chissà a chi?). Norma stralciata dal decreto sugli adempimenti europei. Notizia scomparsa.
  • “Ghe pensi mi! Ala rumenta ghe pensi mi!” Questo il motto del Presidente del Consiglio dei Ministri sull’affare rifiuti. Prima riunione del Consiglio a Napoli: “Entro pochi mesi, emergenza risolta!“. Dopo poche settimane: “Ci vorranno 30 mesi“. Si è più visto a Napoli? No? Ma non doveva rimanere lì fino a emergenza chiusa? In compenso al suo posto arriva l’Esercito. Anch’io effettivamente avrei fatto a cambio. Comunque. Ancora una volta. Notizia Scomparsa. (Qui potevo anche infierire con quella fantastica, targata Boniver, che si lega al secondo punto, dei clandestini da mettere a raccogliere i rifiuti al posto nostro, ma tanto sono troppo gentile).
  • Disclaimer: le prossime sembrano non c’entrare niente tra loro, ma invece sì: “Via l’ICI!“&”Facciamo il Ponte sullo Stretto!“. Ovvero: si toglie l’Imposta Comunale sugli Immobili, coprendola sciabolando via tutti i fondi previsti per le Infrastrutture di (tenete bene a mente) Calabria e Sicilia, più i fondi per il lavoro femminile, più i fondi per la Sicurezza stradale. Indi, in the process, si annuncia: “Faremo il Ponte sullo Stretto!” Ma, esattamente, di grazia, dove lo volete fare il Ponte? Perchè, sapete, se intendete quello di Messina, che al mio ultimo controllo era tra Calabria e Sicilia, beh, lo sapete, no? E’ un po’ strano, non trovate? Manco a dirlo. Notizia Scomparsa.
  • “Tutti gli insegnanti dovrebbero guadagnare 400 euro in più!” Questa dalla ministra d(‘)istruzione. Bello! Quando me li dai allora? Come, non me li dai? Che fai, prendi per il ****? Notizia Scomparsa (daje).
  • Cinque anni per chi intercetta!” Questa è del Principale. Lo so che si capisce, ma specificare non fa male. Il ministro Ombra della Giustizia, Gioacchino Alfano, poraccio, si è dovuto subito mettere al lavoro per correggere e smussare “Non è vero che la corruzione non verrà inserita”. “La Giustizia può andare avanti anche senza intercettazioni!” e ultima ma non ultima dal Bonaiuti: “In America vanno avanti solo con 1700 intercettazioni!” Quelli che intercettano illegalmente vanno dentro? e poi, portiamo qui in Italia, oltre alla disciplina sulle intercettazioni anche quella sul Falso in Bilancio, sul Pagamento delle tasse federali, e sulla corruzione? Sì, facciamolo, vi prego! Oh, ma voi avete più sentito parlare di intercettazioni ? Sì, lo so come è andata a finire: ma questa mi interessa, chiamiamo “Chi l’Ha Visto?” Eh già, però bisogna usare il telefono! Lasciamo stare, che non si sa mai…
  • E poi, siccome l’alcool da alla testa, ma il potere di più: “Stage militari per i ragazzi!” & “I militari in città!” dell’Incredibile Ignazio. Non ve lo devo nemmeno dire, come è andata a finire.
  • Ah già, dimenticavo! Il Paladino dei povevi e degli emavginati! Giulio “hood” Tremonti! Togliere ai ricchi! Togliere ai ricchi! Eddai però Giulio, c’era anche la seconda parte! Te ne dimentichi sempre! (Questa in realtà è fina fina fina: questo provvedimento, come sapete, va a colpire i petrolieri. [Certo anche le banche, ma noi concentriamoci sui petrolieri]. Quesito: chi è, al momento, il maggior competitore “calcistico” del Principale e di tutte le squadre italiane? Non sarà mica un petroliere?).
  • E di oggi: “Lodo Schifani (o Maccanico per il popolo-bove)! Fermati tutti i processi riguardanti le Istituzioni!” Sorrisi al Quirinale: “Meno male, magari non devo pagare l’ultima multa per eccesso di velocità con la Porsche…” Delusione Ghedini: “Ma che c***o! Per una volta che riuscivo a farlo assolvere con formula piena!”

Rifiuti e politica III

Ecco cosa intendevo l’altro giorno quando parlavo di esempi positivi.

Bravi!

Monnezza e politica II

Roberto Saviano, da Repubblica di qualche giorno fa.

Chapeau.

Problema rifiuti: l’articolo di Romano Prodi

Ho letto, e ho anche risposto, ieri ad un commento di imago lucis a riguardo del mio precedente post sul problema rifiuti.

Oggi sul sito del Partito Democratico è stato pubblicato questo articolo di Romano Prodi, con alcune spiegazioni su quello che si è fatto o meno per risolvere la questione in oggetto.

Riporto solo il penultimo paragrafo:

 Ma anche per l´ostinata e cocciuta idea che l´ambientalismo sia una cultura di proprietà di alcuni politici e che sia Roma a dover risolvere i problemi e non Napoli a rimboccarsi le maniche.

Ho grassettato una parte della frase. Una parte che come minimo mi spaventa, se considerato il mio post di ieri.

Lo ribadisco ancora: è ora che Napoli inizi a cercare di rappresentarsi con esempi positivi, non è possibile che l’unica cosa che passa in TV siano i divieti, i NO, le chiusure. Vorrei vedere più progetti dei cittadini per risolvere il problema, visto che la politica è stata completamente insufficiente nella sua gestione. Potrebbe essere colpa anche dei media che non hanno saputo/voluto informare in merito ai casi positivi, ma solo sulle reazioni da Ultras. Mi piacerebbe che l’orgoglio dei campani si mostrasse in vie creative per diminuire la quantità di rifiuti prodotta, ed eliminarli dalle strade. Sono stanco di vedere blocchi stradali senza senso.