Mettiamo Radici

“Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi tu vinci” – Mahatma Gandhi

Archivi delle etichette: roberto saviano

Mangiamo la foglia

La mia personalissima rassegna stampa. Tra articoli di giornale e messaggi dai blog democratici e non.

Da Veltroni a Berlusconi: Tre proposte per Alitalia.

Mi sarebbe piaciuto che Andrea Romano avesse continuato a guardare SkyTG24 anche dopo la vignetta. Si sarebbe potuto così gustare la pessima, pessima intervista di Maria Latella a Veltroni. Pessima.

Il link è vecchio ma meritevole di attenzione. In Abruzzo primarie nel PD. Nell’Italia del Valori invece no.

Anche per le elezioni europee c’è aria di primarie nel PD. Come non citare il Porcellum.eu ? Adesivi aderiamo.

Sembra che in tutta Europa la sinistra non sia proprio nel suo momento migliore.

Il capo della CEI Bagnasco interviene su immigrazione e testamento biologico. Il commento di Ignazio Marino.

Sempre sia lodato Gian Antonio Stella.

La lettera aperta di Roberto Saviano ai suoi conterranei.

Tra una settimana potremmo avere informazioni sulle specifiche della social card, la “carta per i poveri”. Potremmo.

Perchè è importante difendere la scuola pubblica? Per esempio

Sono perfettamente d’accordo con l’analisi di Giuseppe Veltri sulla Giovanile del PD: perchè a 27 anni dovrei stare tra i ‘giovani’ e basta? La giovanile, comunque la si voglia fare, dovrebbe essere un’incubatrice, non un parcheggio. Se poi le primarie le fai così

In omaggio: il Regolamento delle primarie del PD Giovanile. Come mi piacerebbe tra qualche giorno trovare quello per le elezioni Europee…

L’analisi di NoiseFromAmeriKa all’articolo di Giuseppe D’Avanzo sul trasferimento dei poteri dalla magistratura alla polizia citato qualche giorno fa. Probabilmente avevo fatto bene a citarlo in forma dubitativa…

E per chiudere, sondaggi a pioggia sulle elezioni americane.

Annunci

Foglie

Prodi peacekeeper per l’Onu in Africa. Troppo facile, con il curriculum accumulato negli ultimi due anni di Unione. Facile anche la battuta.

Giuseppe D’Avanzo racconta del rischio che il potere giudiziario diventi asservito al Governo, con una modifica semplice (forse troppo) del Codice di Procedura Penale.

“L’Italia ha un’economia solida”. Lo dice Silvio. Sorridiamo.

Fassino sarebbe in mezzo anche alle storie abruzzesi. Sembra che tirarlo in ballo stia diventando sport nazionale. Rimango convinto che per non attrirare sospetti, la cosa migliore è lasciare che di banche si occupino i banchieri, di sanità i medici, e così via.

Fede (Emilio) contro Saviano. Bene, ma mi rimane il dubbio: Emilio sa cos’è un sillogismo?

«L’udienza è rinviata per dare sufficiente tempo alla controparti di riconciliarsi».  Causa di divorzio. Lui 50. Lei 8. Anni. Ma ‘sta notizia è vera?

Tra gli ultras napoletani che si son così bene comportati a Roma c’erano infiltrati camorristi. Ma no! Non ditemelo! E magari erano, per la gran parte, gli stessi infiltrati tra la gente che manifestava per le strade contro le discariche! Una scoperta sensazionale!

Il PD torna a lottare. Secondo me, non aveva mai smesso. Opinione mia, naturalmente.

Le sette domande di LaVoce.info su Alitalia. La mia preferita è la 7, anche se non è una domanda.

Gianni Alemanno (Sindaco di Roma, incidentalmente Capitale d’Italia) ha piantato il fascio littorio. Sulla tomba della Commissione Amato.

Dall’America si ragiona sull’opportunità o meno di far ricorso all’energia nucleare. E se non sarebbe stato meglio utilizzare i 100 miliardi di dollari spesi per la campagna d’Iraq nello sviluppo di fonti di energia pulita, per eliminare la dipendenza dal petrolio.

Ha ragione Roberto Saviano.

E’ meglio perdere bene, piuttosto che vincere male.

Invece in Sicilia, si è addirittura deciso di perdere male. Almeno hanno candidato Lumia.

E non si è candidato lui. E nemmeno lui, anche se è Parlamentare Europeo.