Mettiamo Radici

“Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi tu vinci” – Mahatma Gandhi

Archivi Categorie: truffe

Alì Berlù e le 40 vergini

A furia di frullare, la panna sta montando.

Annunci

Assenze retroattive ?

Oggi ho visto un fantastico servizio su SKY Tg 24, in cui si parlava dell’Effetto Brunetta, la diminuzione dell’incidenza delle assenze per malattia sulla presenza dei lavoratori della Pubblica Amministrazione sul posto di lavoro.

Il servizio reclamizzava una diminuzione del 9 % delle assenze in Maggio, e del 18 % in Giugno. Fonte: Ministero della Funzione Pubblica. Una fonte imparziale, oserei dire.

Mio padre lavora nella scuola, e generalmente si indigna ma non morde. Stavolta s’è arrabbiato parecchio, e mi ha chiesto di mandare una mail a SKY. Il problema è stato quello di trovare il modo di contattare sky, che per essere un TG nazionale che fa scoop come questo, è piuttosto difficile. La mail l’abbiamo inviata, con richiesta di verificare l’attendibilità delle fonti usate.

Quello che conta è: che senso ha, nel servizio, fare riferimento ad una supposta diminuzione delle assenze nel mese di MAGGIO, quando la circolare e l’intenzione del ministro di intervenire sono uscite a metà GIUGNO? L’effetto-Brunetta è anche retroattivo?

Edit: pare che un po’ tutti i giornali online stiano riprendendo la notizia. La cosa che mi lascia interdetto è l’assoluta mancanza di prudenza nel riportare le notizie. L’indagine non fa riferimento al totale delle pubbliche amministrazioni di tutto il Paese. Il mio giudizio sarà definitivo solo quando si avranno i dati relativi a tutte le amministrazioni. Potrebbe benissimo essere che siano stati presi dati parziali a bella posta, per poter dire che la politica degli annunci funziona..

Berlusconi: emergenza rifiuti terminata

 

(ANSA) – NAPOLI, 18 LUG – Cassonetti e cumuli di rifiuti in fiamme a Napoli e in alcuni centri dell’hinterland. In particolare i vigili del fuoco sono dovuti intervenire per domare piccoli roghi appiccati nel centro del capoluogo partenopeo, a via Medina e via Foria, e nella periferia di Pianura e nel comune di Casalnuovo dove le fiamme per i cumuli di rifiuti bruciati erano piu’ estese.

mmmhh…

A chi devo credere?

Disinformazione

Stamattina alla radio ho sentito parlare di disinformazione, da uno di quelli che reggono il moccolo al “principale esponente dello schieramento a noi avverso”.

Se vogliamo parlare di disinformazione, parliamo invece di questo.

Questa storia insegna, se ce ne era ancora bisogno, che la televisione è un mezzo di comunicazione che può servire a “costruire” l’informazione, falsa informazione, quanto invece la Rete ha in sè le potenzialità per poter rappresentare molto meglio la realtà, in modo molto più libero e senza condizionamenti.

Thank you to Nova Spivack, of Radar Networks, for posting the link on his blog

La Cordata Italiana

Ecco il mio commento alla cordata italiana promossa da nonno Silvio:

Bufa

Notizie scomparse

Ieri sera ho letto la seguente agenzia:

17:54 Mastella: “Con Berlusconi c’era accordo scritto”

“L’accordo con Berlusconi c’era ed era pure su carta”. Intervistato dal quotidiano City, l’ex guardasigilli Clemente Mastella rivela che, caduto Prodi, era tutto pronto per il suo passaggio nel Pdl: “Per correttezza non ho detto niente, ma confermo che l’accordo scritto c’era. Poi è venuto meno. Qualcosa di misterioso è accaduto contro di me”.

Perchè oggi non la trovo più?

Comunque, questa è la prova che dopo il “contratto con gli italiani”, anche quest’altro non è stato rispettato.

Monnezza e politica.

Fiorello ha detto: “Campani, se i politici non vi risolvono il problema rifiuti, stracciate la tessera elettorale“.

Mi sta bene, ma considerate una cosa: chi ha in mano oggi l’affare-rifiuti in Campania? La politica? Non direi proprio. Chi ha interesse a che il problema dei rifiuti a Napoli non venga mai risolto? La politica? Proprio no. Quali sono i quartieri che nonostante i problemi della raccolta, sono sempre rimasti lindi e puliti? Un esempio: Scampia.

Volete risolvere il problema dei rifiuti, cari cittadini campani? Iniziate a rimboccarvi le maniche, allora.

La politica, cattiva, non vi fa fare la raccolta differenziata? E allora? Fatevela da soli.

Non ci vuole molto, certo un po’ di fatica dovrete farla, ma il risultato sarà più grande. Un condominio di solito ha un giardino. Fate un’assemblea. Decidete di recintare un pezzo di tale giardino, e dedicatelo al compostaggio. Contattate un contadino o un’azienda agricola della zona: il compost può essere usato per concimare un orto, se fatto seriamente. Glielo regalerete, e lui dovrà spendere solo i soldi del trasporto da casa vostra ai campi. Con costanza e pazienza, in primo luogo i rifiuti diminuiranno, così come la loro tossicità se lasciati in strada per lungo tempo. Che credete che siano i liquami tossici e gli odori che si sentono quando passate di fianco ad un cumulo di immondizia? Certo ci saranno anche tra i rifiuti solidi degli elementi pericolosi (plastiche, ecc..), ma anche solo togliendo la parte umida, una grossa fetta di tossicità sarebbe eliminata!

Secondo: quando vedrò i cittadini campani comportarsi con la stessa frenesia per levare dalle strade non i rifiuti fisici, ma quelli umani dell’influenza della Camorra, allora vuol dire che saremo sulla strada giusta. 

Che schifo!!!

Che schifo.

Un uomo così non si deve azzardare a toccarlo nemmeno col pensiero!

Che schifo!

And Counting…

C.V.D.