Mettiamo Radici

“Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi tu vinci” – Mahatma Gandhi

Costruire un partito nuovo. Facile a dirsi…

Abbiamo il nome.

Abbiamo la sede.

Tra breve avremo anche il simbolo.

Però nel frattempo manca il resto, la parte di lavoro più divertente. Mancano le nuove idee e forme di pensiero da inventare, ristrutturare, proporre. Un lavoro certosino, che comporta una grande fatica. Quella di saper riconoscere e accettare il valore della proposta altrui. E’ facile arrivare in una casa nuova con grandi idee sul progetto da realizzare. Meno facile è venire a patti con chi ci dovrà abitare con te e avrà idee molto diverse su come organizzare stanze e mobili. Questo dovrà essere il punto più importante dell’impegno di tutti in questo nuovo partito, se si vuole davvero prendere il sentiero più sicuro.

Le figure politiche che si notano di più in questi giorni sembrano non avere alcunchè a che fare con il termine politica, in grassetto perchè lo leggiate con maggiore attenzione. Dovrebbero occuparsi della polis, invece si occupano di autotica, neologismo pessimo, lo riconosco, ma l’idea rimane, così come l’impressione che certi “autotici” senatori pensino sempre più a loro e a quel che può derivare per loro da come si metterà il futuro, piuttosto che per i cittadini che li hanno mandati in parlamento.

Mi piace pensare ad un partito che ricordi per ogni singolo giorno in cui opera, che il suo primo e più importante obbiettivo è quello di rappresentare i cittadini. Certo, riformare lo stato, fare in modo che funzioni meglio, aiutare i più deboli, ma farlo avendo in mente che le soluzioni ai problemi si rivelano più semplici se si interrogano le persone che quei problemi li soffrono in prima persona, o che da quel provvedimento sono più interessati. Come è possibile che si scriva un nuovo decreto sul sistema delle comunicazioni, internet e blog, senza chiedere consiglio a chi quel mondo lo vive sul serio! Il risultato, come doveva esser chiaro che sarebbe successo, è stato un decreto che ha fatto sorridere mezza Europa.

Da oggi inizierò a seguire quel che succede nel Partito Democratico, nella politica italiana e internazionale, offrendo i miei pensieri al vostro giudizio. Ho molto da imparare, quindi non fate mancare le vostre critiche e le vostre idee. Come si vede dalla testata, siamo solo all’inizio, un piccolo germoglio che non chiede altro se non di poter crescere. Speriamo che acqua e sole ci vengano somministrati nella giusta quantità. 😉

il cannocchiale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: